Autore: A. Cembrola

Aria di rinnovamento in Riscossa, settembre mese decisivo

di Antonio Cembrola

Passato ormai Ferragosto si va verso la fine dell’estate con il conseguente ritorno alle normali attività quotidiane. Anche ‘Riscossa di Maddaloni’ si appresta quindi a tornare con vigore su quelle che sono e rimangono le nostre battaglie politiche principali: il ripristino dell’ospedale di Maddaloni, sicurezza, lotta all’evasione dei tributi locali e tanto altro ancora. Contemporaneamente a ciò c’è bisogno di una riorganizzazione interna del nostro movimento volto non solo a definire nuovi ruoli e responsabilità, ma anche e soprattutto ad approntare un’opera di ristrutturazione non più rimandabile. L’esigenza la si avverte non solo dalla base, dagli iscritti, da chi dall’inizio ha sostenuto la creazione e la crescita del movimento,


Continua a leggere…

Elezioni politiche, Riscossa di Maddaloni sostiene il centrodestra

‘Riscossa di Maddaloni’ sostiene il centrodestra. Nella convinzione che anche i movimenti civici, espressione di democrazia sui territori comunali, debbano rappresentare un organismo politico basato su un insieme di ideali, e non su un mero e becero opportunismo, ‘Riscossa di Maddaloni’ annuncia oggi ufficialmente il proprio appoggio al centrodestra alle elezioni del 25 settembre. Il movimento civico ancora una volta si propone come elemento di novità e di radicalizzazione politica rispetto alle altre liste civiche del territorio. Non prendiamo ovviamente nessuna posizione sul singolo partito della coalizione, lasciando ampia facoltà ai nostri soci ed elettori di scegliere il simbolo che più rispecchi le proprie preferenze.


Continua a leggere…

Marone ha fatto il primo passo, avanti con il rinnovamento di Riscossa

di Antonio Cembrola

La notizia principale che riguarda il nostro movimento e che ha animato il dibattito politico locale è stata sicuramente quella delle dimissioni da consigliere comunale del nostro rappresentante dott. Claudio Marone. Così come annunciato nel comunicato stampa, le ragioni di questa scelta vanno rintracciate nella volontà di ristrutturare il movimento e di ringiovanirlo nei suoi quadri. A sostituirlo sarà infatti il giovane Gaetano Nuzzo. Il fatto che il primo a mettere in atto questa “volontà di partito” sia stato Marone testimonia ulteriormente la modernità e l’oculatezza del nostro “padre fondatore”. A differenza delle altre compagini politiche cittadine, Riscossa di Maddaloni si dimostra movimento d’azione, di decisione, di profonda prospettiva.


Continua a leggere…

Passaggio di testimone in Consiglio Comunale: Marone si dimette, subentra Nuzzo

MADDALONI – (Caserta) Questa mattina il capogruppo di “Riscossa di Maddaloni” in Consiglio Comunale dott. Claudio Marone ha rassegnato le dimissioni dalla propria carica. La decisione di lasciare il seggio nella civica assise è dettata esclusivamente da un percorso di riorganizzazione e ricambio generazionale del movimento centrato sull’innesto di forze politiche ed intellettuali nuove e giovani. A sostituire il medico maddalonese in Consiglio Comunale sarà Gaetano Nuzzo, che alle scorse elezioni risultò il primo tra i non eletti.


Continua a leggere…

Tracollo del M5S alle amministrative. E’ l’ora di staccare la spina al Governo Draghi

di Antonio Cembrola

La tornata elettorale del 12 giugno ha sancito due dati incontrovertibili, il primo di natura sociale, il secondo di essenza estremamente politica. La chiamata alle urne per il referendum sulla Giustizia è stato un fenomeno di diserzione civile complessiva. Anzi forse peggio, considerando che in alcuni casi la diserzione viene dettata da motivi ideologici. Gli italiani semplicemente se ne sono fregati, sia per un evidente allontanamento dei cittadini da questioni di natura politica, sia per un argomento che per molti non li tocca da vicino. Mentre però il referendum si prefigurava come un aborto dichiarato, le amministrative invece si sono dimostrate molto più sorprendenti ed inaspettate.


Continua a leggere…

Dipartimento Salute Mentale al collasso, Marone scrive al Direttore dell’Asl Russo: “Non può far finta di non vedere”

MADDALONI – (Caserta) Implementare il personale del Dipartimento di Salute Mentale di Maddaloni in modo da rispondere alle esigenze di un’utenza formata da oltre 90.000 cittadini. E’ questo l’oggetto della richiesta di intervento redatta dal capogruppo di Riscossa di Maddaloni al Consiglio Comunale dott. Claudio Marone. Il consigliere comunale infatti nella giornata di ieri ha inoltrato una comunicazione rivolta al Direttore Generale dell’Asl Ferdinando Russo, ai sindaci del territorio, ai consiglieri regionali Vincenzo Santangelo e Gianpiero Zinzi e ai parlamentari maddalonesi Antonio Del Monaco e Marianna Iorio.


Continua a leggere…

Silenzio e incompetenza, “Riscossa di Maddaloni” punta il dito contro il comandante dei vigili

MADDALONI – (Caserta) Ancora una volta ci troviamo costretti a sottolineare il silenzio e la ritrosia che contraddistingue il comportamento dell’attuale comandante della Polizia Locale, magg. Domenico Renga, in merito alle nostre richieste. Siamo consapevoli che magari le nostre proposte possano non essere gradite al dirigente, ma esigiamo comunque il diritto di avere una risposta. Da quasi un anno, il consigliere comunale di “Riscossa di Maddaloni” dott. Claudio Marone, ha richiesto l’eliminazione delle fioriere presenti in via San Francesco d’Assisi (zona compresa tra gli incroci con via Capillo e con corso I ottobre) a causa del restringimento della carreggiata dovuta alla presenza di impalcature.


Continua a leggere…

Referendum 12 giugno, votare sì per una magistratura veramente libera

di Antonio Cembrola

Per uno strano scherzo (voluto e pianificato) del destino, i referendum che in Italia, soprattutto nell’ultimo trentennio, mirano a delle modifiche sostanziali degli organi dello Stato sono condannati alla stessa inevitabile fine: il fallimento. Quello del 12 giugno non si configura con una modalità diversa dai precedenti. Il periodo scelto per votare è sempre lo stesso, l’estate, quando la maggior parte degli italiani, che si contraddistinguono già per un senso civico in netta decrescita, è impegnata a godersi il sole dei litorali, oppure in feste varie, come ad esempio matrimoni, comunioni, battesimi etc.. Del resto anche la stessa comunicazione istituzionale è assente.


Continua a leggere…

La solita passerella ad Arcore. Non va bene! La Destra ha bisogno di coraggio

di Antonio Cembrola

Ci risiamo! Nuovamente, dopo il tracollo del fronte unito alle elezioni del Presidente della Repubblica, i leader del centrodestra si sono riuniti ad Arcore in vista dei prossimi impegni politici e soprattutto ad un anno dalle prossime elezioni. Ancora una volta, l’ormai claudicante cavaliere ha chiamato ed i suoi vassalli hanno risposto. Nella villa di Arcore è andata ancora una volta in scena la solita commedia buffa del centrodestra. E’ vero le posizioni al momento sulla carta sembrano divergenti, soprattutto quella della Meloni e di FdI, la più radicale da questo punto di vista, ma non si può non ipotizzare un ritorno di fiamma tra i tre partiti.


Continua a leggere…